Qualità

Che cos’è la qualità?

Troppo spesso se ne parla troppo, per poi enunciare nient’altro che banalità:

  • Offrire un’accoglienza cordiale
  • Una camera pulita
  • Un buon pasto

In un albergo ristorante, quelle sopra, non hanno nulla a che vedere con la qualità, bensì sono obbligatorie, da non dimenticare che l’Ospite paga per averle;

La qualità è ritenuta un concetto che evolve, basti pensare che se qualche cosa rappresenta la qualità in un determinato momento e luogo e per una certa categoria di persone, in un luogo diverso ed in un altro momento non la rappresenta più, questo significa che la qualità non la si ottiene una volta per tutte, ma che, per ottenerla e conservarla, deve essere oggetto vera preoccupazione;

Dobbiamo porre a noi stessi le domande che vorremo fare agli altri, rimettendo continuamente in discussione la nostra persona, per rendere facile questo occorre dimostrare molto bene di saper ascoltare, infatti se analizziamo bene il profilo commerciale, ci accorgiamo che costa meno conservare la nostra clientela anziché andare a cercare altri, quindi, conviene sapere che cosa pensano i nostri Ospiti e come si evolve la loro percezione della qualità;

Occorre anche stare attenti a non lasciarsi prendere l’abitudine, che prende piede e ci allontana dai punti sopra indicati;

La cinquantesima camera della giornata che viene assegnata, oppure il centocinquantesimo piatto che viene servito, sono la prima ed unica occasione che l’Ospite ha modo di formulare un giudizio nei nostri confronti e di apprezzare il servizio che forniamo, quindi bisogna stare attenti a che non sia l’ultima occasione

Che cosa bisogna fare?

L’evoluzione della qualità è rappresentata da una evoluzione costante di questo concetto, quindi, la ricerca del particolare ed una marcata attenzione verso l’Ospite che rappresenterà l’ascolto dovranno costituire la doverosa preoccupazione di cui parlavamo;

Lascia un commento